Cilentana accusa malore sul treno, ma alla stazione l’ambulanza non può passare

La corsa del treno che parte da Napoli e si dirige verso Sapri è stata improvvisamente arrestata ieri pomeriggio alle 15 alla stazione di Capaccio-Roccadaspide. Sul convoglio una donna del Cilento ha accusato un malore e il controllore, con l’aiuto dei passeggeri, ha allertato una ambulanza. Il treno è fermo e la malcapitata viene fatta scendere dalla carrozza. Intanto sul posto arriva un’ambulanza rianimativa dell’Humanitas di Licinella, ma i sanitari riscontrano un grande problema. Caricano la donna sulla barella e mentre tentavano di trasportarla in ambulanza, vengono fermati dall’inferriata che sbarra la rampa di accesso. Una barriera che non permette l’idoneo soccorso. I soccorritori sono costretti a chiedere aiuto, la barella con la donna sopra è stata alzata per superare l’ostacolo. Per fortuna il rallentamento delle operazioni di soccorso non ha influito sulle condizioni di salute della malcapitata che è stato trasferita all’ospedale di Roccadaspide e dimessa poche ore dopo.

©Riproduzione riservata