• Home
  • Vivere il Cilento
  • Arriva il vino doc secessionista. Si chiama ‘Proclamo’, ed e’ il primo Cilento aglianico riserva 2007

Arriva il vino doc secessionista. Si chiama ‘Proclamo’, ed e’ il primo Cilento aglianico riserva 2007

di Federico Martino

Arriva il vino DOC secessionista. Si chiama ‘Proclamo’, ed e’ il primo Cilento aglianico riserva 2007 della storia vitivinicola della provincia di Salerno a potersi fregiare della ”denominazione di origine controllata”.

A ricevere lo storico via libera da parte del Comitato Scientifico vitivinicolo del Ministero dell’Agricoltura, e’ stata una nota azienda di Agropoli, una delle maggiori produttrici di vino della provincia, a dodici anni dall’avvio dell’iter previsto per l’acquisizione della DOC.

Un riconoscimento importante, talmente importante che il produttore dell’azienda ha deciso di dedicare il vino ai moti cilentani del 1828, durante i quali le popolazioni locali si ribellarono all’oppressione dei Borbone e pubblicarono un proclama che annunciava il ritorno alla costituzione.

”Il nome e’ l’auspicio di una indipendenza vitivinicola del Cilento – spiega Raffaele Marino, titolare dell’azienda – siamo orgogliosi di questo riconoscimento. Mai, prima d’ora, un aglianico riserva si era fregiato della denominazione di origine controllata. Puo’ essere l’ inizio di una nuova storia per il Cilento, finora troppo spesso invaso da prodotti che nulla hanno a che fare con il nostro territorio”.

Saranno 7mila, le bottiglie di Cilento Aglianico Riserva DOC 2007 commercializzate: una parte di esse hanno gia’ preso la strada del Canada.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019