Coronavirus, pizzeria consegna pizza e regala mascherina: l’idea di Da Zero

Infante viaggi

Adesso che la “fase due” non sembra più un miraggio lontano ma più a breve scadenza, il mondo della ristorazione è in fermento. Non sapendo cosa accadrà e quali siano regole e novità, di sicuro le mascherine accompagneranno la vita per i prossimi mesi. Così DaZero ha deciso di regalare ai suoi clienti, in consegna con la pizza, la mascherina in stoffa realizzata in Cilento e brandizzata.

Le mascherine in stoffa saranno distribuite gratuitamente a partire dal 30 aprile su Milano e Torino attraverso il servizio di delivery attivato con Glovo il 4 aprile scorso: insieme alle pizze arriverà a casa una mascherina. La distribuzione avverrà anche in Cilento con il supporto della Protezione Civile che provvederà a organizzare la consegna nel Comune di Vallo della Lucania e nei paesi limitrofi di Cannalonga, Novi Velia, Moio e Ceraso. Si tratta per ora di un numero limitato di mascherine che verranno distribuite dalle amministrazioni in base alla valutazione delle loro esigenze. Le mascherine sono confezionate singolarmente in bustine sigillate accompagnate dalle istruzioni per la corretta igienizzazione del tessuto, che le rende utilizzabili più a lungo.

«Seguendo quella che è la sua naturale attitudine, abbiamo definito un accordo con aziende del Territorio per dare vita a questa iniziativa. – spiega DaZero – Tutto è partito con Medart, ditta di serigrafia e stampa di Moio della Civitella, che ha aperto il contatto con un laboratorio artigianale di sartoria. Le signore si sono dette entusiaste e si sono messe all’opera per produrre le  mascherine in cotone lavabile che la ditta ha provveduto a stampare con i personaggi di DaZero. La grafica racconta il mondo della filiera corta fatta di uomini e donne laboriose che anche nell’emergenza stanno portando avanti nelle loro aziende un attento lavoro».  

  • assicurazioni assitur

Tornare a gustare le pizze di DaZero significa continuare a far crescere una filiera di prodotti agroalimentare vastissima, fatta di molti presidi Slow Food, ma soprattutto di cibi alla base della Dieta Mediterranea, la cui formulazione scientifica nacque proprio nelle terre cilentane,in particolare nel comune di Pioppi grazie al medico americano Ancel Keys. Famoso nel mondo per avere una delle popolazioni più longeve al mondo, il Cilento si nutre dei tanti ingredienti che ritroviamo sulle pizze di DaZero: alici di menaica, olio evo dalle diverse aree del Parco Nazionale del Cilento, tonno di Palinuro, mozzarella nella mortella, soppressata di Gioi, cipolla di Vatolla, carciofo bianco di Pertosa, tra le tante referenze.

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro