L’arte del maestro Enrico Pinto in mostra alla Certosa di Padula

di Redazione Cultura

Sarà visitabile fino al 2 novembre, nella Sala delle Derrate nella corte esterna della Certosa, la mostra “La pittura di pietra-mostra di opere in commesso marmoreo” di Enrico Pinto, artista padulese, a cura dell’Associazione di Promozione Turistica ArteM, presieduta da Maria Teresa Gallo e formata da giovani del territorio, in sinergia con il Comune di Padula.

Il titolo dell’esposizione trae spunto dalla chiacchierata intercorsa con l’artista, il quale parlando della sua arte e delle sue opere ha riferito che fu proprio leggendo un vecchio libro, dal nome “La Pittura di Pietra. Dall’arte del mosaico allo splendore delle pietre dure”, che nacque questa grande passione per il commesso marmoreo. Non solamente la lettura del libro ne ha determinato questo grande amore, ma anche la predilezione per la natura ed i numerosi viaggi intrapresi in giro per il mondo, nelle cui realizzazioni grafiche, sono specificatamente resi con molto interesse e dedizione.

Enrico Pinto si definisce un artista-artigiano, che ha sempre nutrito forte interesse per il disegno e le scienze naturali. Oggi vive e continua, alla tenera età di 78 anni, la sua arte nel laboratorio presso la propria abitazione a Padula. Ed è proprio a Padula nei locali, ex depositi delle Derrate, nella Certosa di San Lorenzo che avrà luogo per la prima volta la sua Esposizione.

Gli orari di apertura saranno i seguenti dalle 10:00 alle 18:00. Ultimo accesso ore 17:00. L’ingresso è gratuito e verranno seguite tutte le disposizioni necessarie per contenere la diffusione del Covid-19. Sarà quindi obbligatorio l’uso della mascherina, mantenere il distanziamento e gli ingressi saranno suddivisi per numero massimo 15 persone per volta.

Riproduzione riservata