Sanità al collasso nel Cilento, Fortunato: «Bisogna aprire l’ospedale di Agropoli»

«E’ necessario istituire al più presto l’Asl Salerno Sud», è quanto dichiara Giovanni Fortunato, consigliere regionale e presidente del consiglio comunale di Santa Marina, che ha nuovamente sollecitato il governatore per la realizzazione della seconda Asl che dovrebbe coprire la zona da Eboli al Golfo di Policastro, dagli Alburni al Vallo di Diano, per un bacino di circa 400 mila abitanti. Fortunato già lo scorso anno presentò in consiglio regionale una proposta di legge ah hoc. «In questo modo ci sarebbe un servizio sanitario più efficiente e a portata dei cittadini – spiega Fortunato -. Gestire l’attuale Asl Salerno, nonostante l’impegno di Squillante, è impossibile. L’istituzione di una seconda Asl – spiega ancora il consigliere – senza alcun aumento di costi, porterebbe dignità, efficienza sanitaria e autonomia ad un territorio già geograficamente emarginato e da sempre penalizzato dalle scelte scellerate del governo regionale di centrosinistra». Poi, per quanto riguarda l’ormai ex ospedale di Agropoli Fortunato chiede «un intervento risolutivo di Caldoro affinchè la struttura venga riutilizzata per la realizzazione di un polo specialistico oncologico e un pronto soccorso».

©Riproduzione riservata