La Certosa di Padula aperta a Pasqua e Lunedì in Albis

di Federico Martino

Il monumento è visitabile dalle ore 9.00 alle 20.00. Ingresso gratuito per i cittadini di età inferiore ai 18 e superiore ai 65 anni.
 In occasione delle festività pasquali, la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici   di Salerno e Avellino ha predisposto l’apertura della Certosa di Padula nei giorni  4 e 5 aprile 2010 (Pasqua, Lunedì in Albis).
La Certosa di Padula, fondata nel 1306, riconosciuta dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, si estende su un’area di 51000 mq tra spazi coperti, chiostri ed aree verdi,       ed è il simbolo della continua osmosi tra vita contemplativa e vita vissuta, tra ascetismo e creatività.
Il monumento è visitabile   dalle 9.00 / 20.00 (ultimo ingresso alle ore 19.00). Chiusura settimanale il Martedì (intera giornata).
L’ingresso è gratuito  per tutti i cittadini appartenenti all’Unione Europea, di età inferiore ai 18 anni e superiore ai 65,  per   disabili  e ad un loro familiare o ad altro accompagnatore che dimostri la propria appartenenza a servizi di assistenza socio-sanitaria .
L’ingresso gratuito è consentito  anche a particolari  categorie  di studenti o insegnanti  (architettura, storia dell’arte,ect.).
Il biglietto, pari a 4  €,  è ridotto del 50%  per i giovani di età compresa tra i 18 anni e i 25 anni   così come per gli insegnanti di ruolo nelle scuole statali italiane.
L’ingresso, invece, al parco della Certosa è gratuito.
Sui luoghi e sugli eventi culturali del Ministero è a disposizione anche un call center che risponde al  numero verde 800 991 199. Il servizio è attivo tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00 . Si può inoltre    consultare il sito internet www.beniculturali.it (eventi culturali) – info Michele Faiella (Ufficio Stampa Soprintendenza Salerno)  e mail: stampa.ambientesa@arti.beniculturali.it .  

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019