A Sapri la prima pizza al mondo STG

di Federico Martino

È Filippo Mauro, noto pizzaiolo saprese, ad avere ottenuto il primo riconoscimento STG per la pizza. La Certificazione gli è stata conferita dall’Ismecert di Napoli, società di controllo accreditata dal Ministero.
Filippo Mauro è il primo al mondo ad aver ottenuto l’ambito riconoscimento STG (specialità tradizionale garantita) per la sua pizza. A conferirglielo, nei giorni scorsi, è stato l’Ismecert, un istituto di certificazione riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole alimentari e forestali. L’ STG è infatti un marchio di origine introdotto dalla Comunità Europea allo scopo di tutelare le produzioni che siano caratterizzate da composizioni o metodi di produzione tradizionali.
Per ottenere l’ambito riconoscimento bisogna sottoporsi a tutta una serie di controlli: la temperatura del forno, il peso dei panetti, il diametro della pizza, l’altezza del cornicione, le quantità di olio extravergine d’oliva, la mozzarella di bufala Dop (o mozzarella STG), i pomodori pelati e la farina.
Il pizzaiolo Filippo Mauro, titolare della nota Filippo’s Pizza di Sapri, ha preparato per la prima volta la pizza napoletana Stg certificata lo scorso 10 settembre a Pontecagnano, in occasione della festa della pizza di Salerno.
Il marchio STG si è avuto con l’approvazione del regolamento 97/2010 con cui la Commissione europea lo scorso 4 febbraio a Bruxelles ha registrato la denominazione di ‘pizza napoletana nel registro delle specialità tradizionali garantite”. Le pizzerie che vogliono certificare la propria pizza come Stg dovranno quindi sottoporsi alle verifiche del rispetto del disciplinare eseguite da organismi accreditati dal Ministero (Ismecert, Certiquality, DNV Italia).  
Filippo Mauro da sempre porta in alto il nome della vera pizza napoletana, anche oltre i confini regionali. Negli anni scorsi ha preparato per Benedetto XVI una speciale pizza aromatizzata, attualmente presente nel menu con il nome di Pizza del Papa e molto richiesta dai turisti. 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019