Capaccio-Paestum: torna il Carnevale dopo un anno di pausa

di Federico Martino

Sono nove i carri che sfileranno in occasione del Carnevale di Capaccio-Paestum che si svolgerà dal 10 al 12 febbraio. Torre di mare, Licinella, Capodifiume, Capaccio Scalo-Rettifilo, Laura, Gromola, Ponte Barizzo, Chiorbo-Cortigiano e Tempa San Paolo si contenderanno il premio per la migliore allegoria, comprendente carro, balletto e costumi.
La giuria sarà composta da cinque ragazze non residenti nel comune di Capaccio che hanno esperienze in campo artistico.
Torna dopo un anno di pausa il Carnevale di Capaccio-Paestum, dopo lo stop dello scorso anno, organizzato dalla neonata associazione Amici del Carnevale di Capaccio-Paestum, guidata dal presidente Costabile Lo Schiavo e dal vice Antonio Merola, con il patrocinio del Comune di Capaccio-Paestum.
Lo ha voluto fortemente il sindaco Italo Voza che con una direttiva ha incaricato il consigliere delegato Pasquale Cetta di rappresentare il Comune nell’organizzazione. Nella direttiva il primo cittadino ha chiesto anche che carri, scenografie e costumi venissero realizzati rigorosamente dai partecipanti.
La manifestazione si svolgerà in tre giorni: nella giornata di domenica 10 i carri sfileranno a Capaccio Scalo, lunedì si trasferiranno a Capaccio capoluogo, mentre la giornata conclusiva di martedì 12 si svolgerà nella zona archeologica, con la sfilata dei carri lungo via Magna Graecia e la premiazione prevista a Campo Lupo.
«Dopo un anno di stop vogliamo ripartire con un Carnevale degno delle migliori edizioni del passato. – afferma il consigliere Pasquale Cetta – Ma con delle novità importanti, tra cui la scelta di avere in giuria persone non residenti e con esperienza nel campo artistico».
«Il Carnevale è una tradizione di lunga data nel nostro comune che non si poteva perdere. – dice il sindaco Italo Voza – Per questo io stesso ho chiesto che venisse ripreso, dando la piena disponibilità del Comune a collaborare all’organizzazione. Abbiamo avuto una buona risposta, con la partecipazione di ben nove contrade, a conferma dell’attaccamento della cittadinanza di Capaccio per questo evento».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019