Monitoraggio Gimbe: «Campania zona rossa». Ma non vale per governo

di Redazione

Il monitoraggio della pandemia effettuato dalla Fondazione Gimbe evidenzia come la Campania nella settimana 10-16 febbraio ha registrato un incremento percentuale dei casi totali di contagio da Covid-19 del 4,4%. Nelle ultime 2 settimane si rileva un’incidenza di 366 casi positivi per 100.000 abitanti. La Campania viene quindi collocata in “zona rossa”, per il Gimbe, ossia come Regione con un “numero di nuovi casi per 100.000 abitanti nelle ultime 2 settimane e incremento percentuale dei casi nell’ultima settimana superiore alla media nazionale”. Non si tratta, quindi, della zona rossa prevista dal DPCM 3 novembre 2020. Per quanto riguarda le province, è a Salerno che si registra il maggiore aumento di contagi.

©Riproduzione riservata